La negoziazione di opzioni binarie

Le opzioni binarie sono degli strumenti finanziari il cui valore è definito dall’asset sottostante. In sostanza consistono nel fare trading cercando di prevedere quale sia l’andamento di un determinato bene quotato in borsa.
Le opzioni binarie sono caratterizzate dal fatto di avere una scadenza in termini di tempo. Tale scadenza viene definita dal trader, ma solitamente le tempistiche sono abbastanza standard e quindi si troveranno opzioni binarie con scadenza a 60 minuti o a 30 minuti o a 15 minuti o a 5 minuti o a 60 secondi. L’altra importante caratteristica delle opzioni binarie consiste nel avere un asset sottostante, quest’ultimo può essere rappresentato da un cambio di valuta, da un indice, da materie prime o da azioni. In pratica l’opzione binaria comprata replica l’asset sottostante.

Negoziare opzioni binarie è un processo tutto sommato abbastanza semplice in quanto risulta abbastanza intuitivo. Il primo passo da compiere consiste nell’iscriversi a una piattaforma di opzioni binarie. Online si possono reperire delle apposite piattaforme di trading a cui iscriversi gratuitamente.
Una volta effettuato l’accesso per iniziare a negoziare delle opzioni binarie bisogna scegliere un asset sottostante, ossia la valuta o l’indice o la materia prima o l’azione. Una volta determinato l’asset allora si dovrà scegliere la scadenza dell’opzione binaria. Le scadenze comunemente sono a 60 secondi o 5 minuti o 30 minuti o 60 minuti o 24 ore. 365Trading.

A questo punto per procedere con la negoziazione delle opzioni binarie sarà necessario definire la quantità del capitale che si intende investire. Di seguito si dovrà fare la previsione vera e propria e quindi scegliere l’opzione “call” se si ritiene che il valore salirà entro la scadenza determinata, mentre se si crede che il valore calerà prima della scadenza allora si dovrà scegliere “put”.
Durante la negoziazione bisogna tenere in considerazione anche il tasso strike. Questo è definito dall’asset sottostante nell’istante in cui l’opzione binaria viene comprata. Allo scadere del tempo definito viene confrontato il valore del tasso iniziale con il tasso strike per definire se l’opzione binaria ha perso o guadagnato valore.

Cerchiamo di capire a livello pratico, ossia tramite un semplice esempio, in cosa consista la negoziazione delle opzioni binarie. Una volta fatto il login sulla piattaforma di opzioni binarie scelte iniziamo con la vera e propria negoziazione. Come prima cosa dobbiamo scegliere l’asset su cui fare la nostra previsione. In questo caso abbiamo scelto come asset l’oro.

Definito l’asset sottostante allora passiamo a decidere quale scadenza dare all’opzione binaria. Nel nostro caso decidiamo di optare per un’opzione binaria a breve termine, ossia di 60 secondi.

Scelti asset sottostante e scadenza bisogna procedere con la previsione vera e propria e quindi decidere se l’oro aumenterà o calerà di valore durante i 60 secondi. Nel nostro caso abbiamo deciso di puntare su un aumento di valore e quindi di scegliere sull’opzione “call”, ossia sul rialzo. Fatto ciò non resta che decidere la cifra da investire nell’opzione binaria scelta. Mettiamo di decidere di investire 100 Euro. Presupponiamo che il Payout delle azioni dell’oro sia del 50%. Ciò significherebbe che se le azioni dell’oro saliranno, come da noi previsto, allora guadagneremo 50 Euro, mentre se le azioni scenderanno allora si perderà il capitale investito.

Se si ha un minimo di dimestichezza con la piattaforma di opzioni binarie allora si può aggiungere nella negoziazione un’ulteriore opzione di cui tenere conto, ossia l’oscillatore RSI (Relative Strenght Index). Quest’ultimo consente di valutare il trend in atto dell’asset su cui intendiamo fare la previsione. I trend non sempre sono netti quindi bisogna valutare correttamente l’andamento dell’asset per poterne definire al meglio la scadenza e l’importo da investire.

Per una corretta negoziazione di opzioni binarie si deve necessariamente conoscere bene la fetta di mercato in cui si intende investire e per tale motivo conviene studiare molto attentamente l’andamento della borsa e cercare, se possibile, di investire su più mercati. Oltre a ciò nella negoziazione è di grande aiuto l’esperienza, e quindi per imparare dove sia meglio investire bisogna necessariamente fare trading cercando ovviamente di limitare le perdite.

Un buon metodo per capire come negoziare opzioni binarie è quello di utilizzare gli account demo previsti nelle piattaforme di opzioni binarie. In tali account si ha la possibilità di utilizzare tutte le funzioni di un vero e proprio account reale e quindi di negoziare le opzioni binarie. Per fare un po’ di pratica senza rischiare di perdere del capitale quello dell’account demo è sicuramente la migliore soluzione possibile. L’unica pecca dell’account demo è che difficilmente genera lo stato emotivo che genera invece la vera e propria negoziazione di opzioni binarie. Durante la vera negoziazione, infatti, si prova una forte emozione legata al fatto di avere una scadenza e dal fatto di non sapere se la propria previsione sia corretta o meno fino al termine del tempo prescelto.

La negoziazione di opzioni binarie è molto semplice, intuitiva e alla portata di chiunque voglia investire del denaro in borsa. Non è necessario essere dei broker professionisti, anche se comunque sono necessarie delle conoscenze di base. Con la negoziazione di opzioni binarie si possono fare degli ottimi guadagni direttamente da casa propria senza avere necessariamente una laurea in economia, basta avere un po’ di passione per il mercato, una base economica da investire e la voglia di provare l’ebrezza tipica del giocare in borsa. www.binary24.de/broker-vergleich/bdswiss